“Il cibo non è solo cibo: è energia, lavoro, passione. Il cibo è il nostro futuro. Non sprechiamolo”. Questo lo slogan dell’azienda.

16 Ottobre Giornata Mondiale dell’alimentazione per combattere lo spreco alimentare. Anche Mediaset per l’occasione sensibilizza sul tema con una campagna caratterizzata da tre spot che raccontano il percorso del cibo al contrario, ovvero dal cestino dei rifiuti alla tavola, fino ad arrivare alla sua origine. Accompagnati agli spot consigli utili per evitare di sprecare gli alimenti.

Con questa campagna Mediaset vuole rinnovare l'impegno che da tempo porta avanti con i suoi programmi. Un’azienda così strutturata sente l’esigenza, con suoi strumenti, di mettersi al servizio della comunità, potendo contare sulle competenze e sulla forza comunicativa per attenzionare temi ed emergenze del nostro bel Paese.

La campagna vede la partecipazione anche dei canali radiofonici e dei portali web. Sono coinvolti anche i dipendenti ed i collaboratori Mediaset per i quali è stato pensato ad un piccolo contributo sotto forma di manifesti, tovagliette per vassoi e pannelli per i punti ristoro aziendali a Milano e Roma.

Rinforzato il Patto contro lo spreco alimentare

Lanciata all’inizio del 2021 dall’app To Good to go, l’alleanza italiana contro lo spreco alimentare, proprio in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, annuncia l’ingresso di altri cinque grandi partner come Bauli, Cameo, Gruppo Felsineo, Olio Raineri e Sperlari.

Il Patto punta su importanti iniziative, tese a sensibilizzare i consumatori nello spreco di cibi, che invece potrebbero essere utilizzati anche dopo la data di scadenza. Si pensa a tal proposito all’Etichetta consapevole che può aiutare i consumatori a verificare se gli alimenti siano ancora consumabili grazie alla presenza di una frase distintiva “Spesso buono oltre” o all’introduzione di una serie di pittogrammi che consigliano di “osservare, annusare, assaggiare”.

Altri progetti sono dedicati ai supermercati affinché questi possano monitorare gli sprechi in store e promuovere iniziative come creare nei punti vendita degli scaffali dedicati a quegli alimenti che hanno superato il tempo minimo di conservazione, integrando la relativa comunicazione.

Too Good To Go propone inoltre alle aziende di sensibilizzare contro gli sprechi alimentari sia i propri dipendenti che i consumatori finali, tramite webinar e campagne informative.

Ed infine le imprese del Patto si impegnano a monitorare la propria catena di produzione e a limitarne gli sprechi, fecendo in modo che prodotti rimasti in giacenza in magazzino possano essere distribuiti ai cittadini attraverso delle Super Magic Box acquistabili sempre tramite l’app Too Good To Go e ritirabili presso dei pick up designati, i Magic Market. Oggi questo è già possibile in Lombardia, a Torino ma entro la fine del 2021 anche a Roma sarà coinvolta, anche grazie alla partecipazione della Croce Rossa Italiana, a cui sono destinate parte delle risorse alimentari.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg