Un travel designer è colui che costruisce artigianalmente un’esperienza di viaggio, ritagliandola sui singoli interessi e le specifiche competenze di un viaggiatore. Crea una vera e propria tabella di marcia e cambiando itinerari all’ultimo momento per soddisfare le esigenze di ogni cliente.

Ami viaggiare e sai organizzare itinerari di viaggio per trovare nuove avventure? Allora sei la persona perfetta per diventare travel designer.

Sta spopolando una nuova figura professionale specializzata ad organizzare viaggi e far vivere nuove esperienze a gente facoltosa, che vuole scoprire nuovi posti ed esplorare nuovi orizzonti. Un travel designer si occupa di progettare e pianificare, proprio come se fosse un business plan, un viaggio completo ritagliato su misura del cliente che non vuole accontentarsi dei pacchetti classici organizzati dalle agenzie di viaggio.

Chi è il travel designer

Prima di essere una figura professionale, un travel designer è un viaggiatore e allo stesso tempo sa essere anche un consulente. Professionalmente il travel designer si occupa di organizzare viaggi per altri, ma per farlo deve avere una profonda conoscenza del mondo, avendolo vissuto in prima persona. In altre parole un travel designer è chiuque sappia rendere un viaggio o una vacanza, un’esperienza davvero unica e speciale.

Le travel designers di WeRoad

Abbiamo trovato su Vanity Fair un’intervista di Valentina Idrofano, travel designer di WeRoad che si è raccontata così:

“Il travel designer trasforma in un programma di viaggio dettagliato i desideri di conoscenza del viaggiatore. Ascolta le sue esigenze, cerca di capirne i gusti e le paure, le abitudini, cosa cerca, che lavoro fa e che musica preferisce. Raccoglie informazioni dettagliate proprio come farebbe un sarto che cuce un abito per qualcuno. Prese tutte le misure, apre una mappa e inizia a immaginare un itinerario fino a creare l’abito adatto, in questo caso il viaggio ideale, unico, studiato apposta solo per quel viaggiatore e per quel target.
In un’epoca in cui chiunque può prenotare un volo e un hotel con un click, il travel designer ha la responsabilità di fare la differenza e creare i presupposti perché il viaggio sia unico e indimenticabile”.

Sull’argomento è intervenuta anche Erika De Santi, co-founder di WeRoad, che ha aggiunto: “Può essere sia un freelancer viaggiatore sia un team member. Nel caso specifico di WeRoad può anche essere un coordinatore di viaggio che propone degli itinerari e poi magari gestisce i viaggi pionieri – cioè i primi viaggi realizzati seguendo quell’itinerario – in modo da testare sul campo il travel design e fare gli aggiustamenti e i miglioramenti necessari. Ma possono essere anche figure assunte a tempo pieno nel team e a quel punto, oltre alla parte di disegno del viaggio ex novo, c’è anche la gestione, costante aggiornamento e miglioramento dei tour in corso”.

Continuando poi ha aggiunto: “Nell’ultimo anno e mezzo WeRoad è sbarcata anche in Spagna e Gran Bretagna, e in questo momento stiamo cercando un international travel designer che sia in grado di interpretare le differenze culturali anche da un punto di vista di design delle esperienze per il mercato spagnolo e britannico. In WeRoad, inoltre, siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti: specialmente se sono appassionati viaggiatori. In questo momento stiamo cercando persone che siano interessate a girare il mondo e entrare in contatto con le nostre community locali negoziando le migliori condizioni per creare un’esperienza top e coordinatori di viaggio sia per i gruppi spagnoli sia britannici. 
Oltre a guardare le posizioni aperte sul nostro sito, consigliamo anche di proporre il proprio curriculum come candidatura spontanea su career.weroad.it: il nostro travel designer ideale è un Millennial che pensa a viaggiatori Millennial! Apprezziamo moltissimo la proattività per cui consigliamo sempre di contattarci proponendo idee e magari itinerari”.

Come diventare Travel Designer

Per diventare una travel designer non servono studi particolari, corsi o speciali libri basta amare le avventure, aver vissuto molte esperienze di viaggio ed essere in grado di organizzare qualcosa che difficilmente un’agenzia viaggi riuscirebbe ad organizzare. Inoltre, per diventare travel designer bisogna conoscere molte delle tecniche legate al mondo del turismo sapendo affrontare le problematiche legate ai vettori aerei ed offrire tutele legali ai clienti.

Tutte possiamo diventare travel designer, basta avere tempo, tanto tempo, da dedicare agli altri e trovare i viaggiatori giusti che vogliono quel quid in più da ogni viaggio.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/30-09-2021/1632986553-95-.jpg