Un piatto povero di proteine e calorie che aiuta a perdere peso in pochi giorni.

La dieta del minestrone è l'ideale per perdere peso velocemente, anche fino a cinque chili in sette giorni. Del resto il minestrone è un mix di verdure che hanno notevoli proprietà diuretiche e depurative. Tuttavia essendo un regime alimentare non completo non può essere seguito per troppo tempo, una settimana, al massimo due. Un periodo sufficiente per perdere peso e per disintossicare l’organismo. De resto se si protrae oltre il rischio è quello di avere carenze nutrizionali, essendo una dieta senza proteine, pochissimi grassi e carboidrati. Il rischio concreto è che oltre la massa grassa si perda anche la massa muscolare. Oltre tutto un eccesso di acqua e fibre potrebbero procurare mal di pancia e altri problemi a livello gastro-intestinale.

Va detto anche che la dieta del minestrone non è consigliabile per quei soggetti che soffrono di diabete o che hanno problemi renali. Inoltre durante il periodo di dieta è importante bere molto, almeno due litri di acqua al giorno, per rimanere idratati e per eliminare le tossine. Come sempre è utile accompagnare la dieta con attività fisica, come corsa leggera, bicicletta o anche 30 minuti al giorno di camminata. L’attività fisica va comunque seguita anche dopo la dieta, nel periodo di mantenimento, durante il quale sarà importante anche reintegrare in modo equilibrato sia i carboidrati che le proteine, continuando ad assumere comunque frutta e verdure con regolarità.

Il minestrone ha davvero poche calorie, circa 40 per 100 grammi di minestra. 

Le verdure giuste. Cosa evitare

Per preparare un minestrone efficace occorre naturalmente selezionare le verdure da utilizzare. In particolare un consiglio utile è quello di scegliere sempre verdure e ortaggi di stagione perché hanno proprietà diuretiche, aiutano a disintossicarci e favoriscono la digestione. Vanno dunque privilegiate cipolle, broccoli, bietole, carote, zucchine. Da limitare invece il consumo di patate e legumi.

Durante la dieta del minestrone si consiglia di evitare i carboidrati, in particolare quelli raffinati, pane e pasta, gli olii e i grassi aggiunti. Per quel che riguarda le bevande meglio evitare vino, birra e alcolici e le bibite zuccherate e gassate.

Durante la dieta del minestrone è importante introdurre alimenti che accelerano il metabolismo, come tè, frullati e centrifugati non zuccherati, riso integrale e yogurt magro. Verso la fine della settimana è possibile introdurre altri alimenti come yogurt bianco a colazione o riso integrale a pranzo e a cena, carne e pesce magri.

Menù settimanale tipo

Intanto per preparare un buon minestrone bruciagrassi sarà opportuno utilizzare questi ingredienti: 6 cipolle grandi, 2 peperoni di grandezza media,1 gambo di sedano, 6 pomodori di grandezza media oppure possiamo ricorrere a quelli in lattina, 1 cavolo, un dado di brodo di pollo, una manciata di sale.

Lunedì:

Colazione: una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure frutta a scelta. Pranzo: minestrone e frutta a scelta ad esempio mele pere o arance. Cena: minestrone e frutta a scelta.

Martedì:

Colazione: una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati. Pranzo: minestrone e cicoria o indivia bietole e broccoletti ben cotti. Cena: minestrone accompagnato da 200 grammi di patate lesse con 10 grammi di burro.

Mercoledì

Colazione: una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure due mele o pere con tè verde sempre non zuccherato. Pranzo: minestrone accompagnato da un piatto abbondante di verdure miste bollite o cotte al vapore: asparagi, spinaci, fagiolini oppure carote e carciofi cotti o crudi. Cena: minestrone con peperoni, zucchine e melanzane alla griglia.

Giovedì:

Colazione: tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure un cappuccino da 200 ml di latte scremato e banane. Pranzo: minestrone accompagnato da un formaggio a scelta ad esempio dello stracchino senza esagerare con la quantità. Cena: minestrone con formaggio a scelta ad esempio con una robiola piccola.

Venerdì:

Colazione: caffè o tè verde non zuccherati. Pranzo: minestrone e 300 grammi pesce al vapore ad esempio merluzzo, sogliola o nasello oppure un filetto di sogliola al forno condito con erbe aromatiche e una porzione di pomodori freschi con un pizzico di sale e del basilico fresco. Cena: minestrone e 200 grammi di pesce alla griglia a scelta orata, spigola o merluzzo.

Sabato:

Colazione: caffè o tè verde non zuccherati. Pranzo: minestrone, bistecca di manzo alla griglia, con zucchine e finocchi al vapore oppure petto di tacchino ai ferri accompagnata da verdure (melanzane zucchine e peperoni). Cena: minestrone pollo arrosto e cosce di pollo senza pelle al forno con salvia e rosmarino e contorno di verdure miste: melanzane, peperoni e zucchine.

Domenica:

Colazione: caffè o tè verde non zuccherati. Pranzo: minestrone, riso integrale con verdure a piacere. Cena: minestrone come verdura a scelta

Come spuntino un succo di frutta non zuccherato oppure una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure della frutta a scelta. Evitare banane e uva perché troppo caloriche per una dieta di questo tipo.

Naturalmente prima di iniziare una qualsiasi dieta ricordiamo che è sempre opportuno consultare uno specialista. 

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg