Non una semplice alimentazione, ma un regime alimentare completo, suddiviso in colazioni, pranzi e cene per un'intera settimana. Ecco come fare una dieta lampo, ma sempre con le dovute precauzioni.

Vi ricordate il famoso film di Renato Pozzetto "7 chili in 7 giorni"? Sappiamo bene che fare una dieta non è mai facile, come lo stesso film ci mostra, siamo spesso prede dell’improvvisazione e tra rinunce e morsi della fame alla fine perdiamo anche qualche chilo, ma siamo sicure che sia il modo più corretto per perdere peso?

Perdere peso con le Diete Lampo

Perdere 7 kg in 7 giorni non è un’impresa da poco e quale miglior momento se non questo in cui l’estate ce la siam lasciati ormai alle spalle? In questo momento possiamo e dobbiamo dedicarci maggiormente a noi stesse, è finito il periodo di cene e aperitivi in spiaggia e una dieta lampo è forse proprio ciò che ci occorre per dare una scossa al nostro metabolismo.

Partiamo però da un principio fondamentale: non esistono diete o pozioni magiche che ci consentono di perdere peso velocemente, ma perdere 7 kg in 7 giorni è possibile, se però non vi abbandonate ad improvvisazioni e consultate uno specialista che può essere un dietologo o un nutrizionista.

10 Cibi da evitare per una corretta alimentazione

Ogni giorno commettiamo 3 principali errori senza rendercene neanche conto: abbondiamo con zuccheri, sale e conservanti e lo facciamo sia a tavola, sia con merende e spuntini fuoripasto. Avere un'alimentazione sana ed equilibrata significa variare i cibi che mangiamo, ma in ogni caso dovremmo sempre prediligere alimenti freschi, rispetto ai confezionati.

Se vogliamo vivere meglio e soprattutto più a lungo, ecco i 10 principali cibi che dobbiamo assolutamente controllare:

  1. Cibi in scatola: tutti i cibi in scatola sono maggiormente ricchi di conservanti e non solo, è stato dimostrato come proprio come le confezioni contengano al loro interno dei composti tossici come il Bisfenolo A che, se assunto in dosi massicce, può compromettere la nostra salute;
  2. Zucchero bianco: gli zuccheri sono un alimento notoriamente calorico, influiscono sull’innalzamento della pressione sanguigna ed agiscono sul metabolismo, con la possibilità di creare a lungo andare, problemi a fegato e cuore. Il nostro consiglio è quello di optare per zuccheri più naturali come il miele o lo sciroppo d'acero, ma fra tutti preferiamo la stevia, oggi diffusamente disponibile in commercio;
  3. Bibite gasate: Forse non tutte lo sanno, ma le bibite a base di anidride carbonica presenti su tutti gli scaffali dei luoghi in cui ci dedichiamo maggiormente per fare la spesa, sono ricche di zuccheri, coloranti e dolcificanti artificiali. Basti pensare che una lattina da 33cl contiene circa 10 cucchiaini di zuccheri, 150 calorie, 55 mg di caffeina ed è piena di coloranti alimentari artificiali e solfiti;
  4. Sale: Da bambine la nostra mamma ci ha sempre detto di non mettere troppo sale perché fa male, ed è vero. Un regime alimentare ipersodico può provocare danni a tessuti e organi, soprattutto al cuore. Inoltre il sale è una delle principali cause della formazione di quei fastidiosi inestetismi che sono le bucce d’arancia. L'OMS consiglia una razione giornaliera non superiore ai 5 g al giorno, ma ci sentiamo senza dubbio di consigliarvi il gomasio;
  5. Cibi grassi e fritti: chi resisterebbe davanti ad una bella frittura di pesce o un’abbondante porzione di patatine fritte? Io certamente no, lo ammetto, ma quando ho scoperto che le fritture e i grassi saturi possono danneggiare le cellule, un po' sono rimasta basita. Purtroppo sono alimenti che in un regime alimentare orientato a perdere peso dovrebbero essere eliminati, con un piccolo sforzo ce la possiamo fare!
  6. Succhi di frutta: Se pensate che ogni singolo bicchiere di succo può contenere fino a 6 cucchiaini di zucchero, francamente mi passa un po' la voglia. Ai nostri bambini li diamo perché fanno bene, li aiutano ad essere energici e gli da quella carica in più, ma se vogliamo perdere kg di troppo allora i succhi sono l’ultima cosa a cui dobbiamo pensare;
  7. Carne rossa: In LEINews non siamo tanto lontane dall’essere vegetariane, ma per una sana e corretta alimentazione bisogna mangiare di tutto un po', per questo non ci sentiamo di dire che la carne non faccia bene, ma contiene L-Carnitina, una sostanza che provoca depositi di grassi nei vasi sanguigni, quindi se ne viene fatto largo uso, può provocare ictus e infarto;
  8. Soia: Forse questo, tra tutti, è l’alimento che più mi ha spiazzato perché ho sempre pensato facesse bene, ma ho scoperto che quattro cucchiai al giorno possono causare costipazione e aumento del peso. Inoltre contiene fitoestrogeni che se consumati per lunghi periodi, possono diventare la causa di tumori;
  9. Panna montata industriale: nella panna spray maggiormente diffusa nei supermercati e le grandi catene di distribuzione, non è raro trovare sciroppo di glucosio, latte in polvere, aromi artificiali, coloranti, addensanti e conservanti chimici;
  10. Würstel: la stragrande maggioranza di wurstel è realizzata mediante l’utilizzo di ritagli di carne come pollo e manzo che, mescolati con amido, sale e aromi, danno quella compattezza tipica che noi tutte conosciamo.

Il menù tipo della dieta lampo

Vogliamo sottolineare come, nonostante siano ampiamente diffuse e utilizzate per perdere kg in eccesso, le diete lampo o diete veloci non sono certamente tra le più salutari perché, se da una parte ci consentono di perdere peso velocemente, dall’altro ce lo fanno riacquisire con gli interessi.
In ogni caso è utile consultare i proprio medico di base o uno specialista in alimentazione che vi consegnerà un’alimentazione studiata sulle vostre specifiche esigenze fisiche e alimentari.

Lunedì

Colazione: yogurt scremato con cereali integrali, da evitare lo zucchero, 1 fetta di pane integrale, 1 pezzo di formaggio light (senza grassi).
Pranzo: 1 porzione di carne rossa magra, arrostita, 1 insalata di lattuga e pomodoro senza contorno, 1 frutto fresco.
Cena: 1 porzione di riso con verdure cotte e 1 frutto fresco.

Martedì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 2 fette di pane integrale con formaggio light.
Pranzo: 1 filetto di pesce arrostito, 1 porzione di verdure cotte, 1 frutto fresco.
Cena: 50 grammi di spaghetti con pomodoro crudo e cipolla, 1 frutto.

Mercoledì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 2 fette di pane integrale con formaggio light.
Pranzo: 1 petto di pollo arrostito, 1 porzione di purè di zucca, 1 frutto.
Cena: Insalata di riso con lenticchie, verdura cotta e 1 frutto fresco.

Giovedì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 2 fette di pane integrale con formaggio light.
Pranzo: 1 porzione di verdure crude o cotte, 1 frutto fresco.
Cena: frittata di spinaci, insalata di pomodoro e 1 frutto fresco.

Venerdì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 1 fetta di pane integrale con formaggio light.
Pranzo: 1 porzione di verdure crude o cotte, 1 fetta di pane integrale, 1 frutto fresco.
Cena: 2 tranci di pesce fresco, 1 insalata di carote e 1 frutto fresco.

Sabato

Colazione: 1 bicchiere di succo d’arancia e 1 frutto.
Pranzo: 1 zuppa di pollo senza grassi, insalata di verdure e 1 frutto fresco.
Cena: 1 zuppa di vegetali, insalata di frutta.

La Domenica si ha libertà di tornare ad un’alimentazione normale, come ad esempio una bella pizza, ma senza esagerare.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/30-09-2021/1632986553-95-.jpg