Le vellutate sono ottimi piatti scelti anche dalle star per dimagrire e mantenersi in forma.

L’autunno è la stagione giusta per preparare gustose vellutate, che ci consentono di sfruttare le proprietà benefiche delle verdure di stagione. Le vellutate sono ottime se si vuol seguire un regime alimentare sano e si si vuol perdere qualche chilo di troppo in breve tempo. E’ infatti un piatto che predilige dei condimenti leggeri, oltre al fatto che le verdure sono di per sé degli alimenti con importanti proprietà drenanti e dimagranti. Ovviamente non è essendo un piatto nutrizionale completo, la dieta della vellutata di verdure va seguita per un breve tempo, massimo due settimane, il giusto per disintossicare l’organismo e stimolare il metabolismo.

Molte star dello spettacolo ricorrono a questo regime alimentare, poiché consente di perdere peso ma non rinunciando al gusto. Effettivamente la consistenza morbida delle vellutate è anche così gradevole allo sguardo che le rende invitanti ed appetitose anche più di altri piatti. Hanno una cottura piuttosto semplice e poco elaborata ma l’effetto reso dai colori e dalle spezie, quel filo di olio a crudo le rende davvero piacevoli.

Per velocizzare i tempi di cottura è possibile utilizzare la pentola a pressione e se si vuol rendere più cremosa la vellutata si possono utilizzare le patate, sostituendole alla panna che la renderebbe sicuramente più calorica.

Proprietà e benefici della vellutata di zucca e carote

In questo periodo possiamo approfittare della disponibilità della zucca, per coccolarci con una ottima vellutata zucca e carote, un piatto con poche calorie ma con tante proprietà benefiche.

La zucca infatti è ricca di vitamine del gruppo A, B e C, contiene betacarotene, antiossidante utile nel prevenire la formazione di radicali liberi, ma anche rame, potassio e acido folico. Oltretutto 100 g di zucca apportano 26 calorie.

Non di meno sono le carote, che contengono betacarotene come tutti gli ortaggi di colore giallo-arancio e vitamina A, e che aiutano a protegge la retina e favorire la salute della vista in genere. Ricche di fibre alimentari e di sali minerali, sono diuretiche e remineralizzanti. Contengono solo 35 calorie per 100 gr. Durante la dieta della vallutata si consiglia di bere molto, almeno due litri di acqua al giorno, con anche tè verde o tisane depurative e drenanti.

Un menu tipo con la vellutata di zucca

Si può partire con colazione alternando un bicchiere di latte parzialmente scremato oppure uno yogurt magro con 30 grammi di cereali. Per il pranzo potete una vellutata di zucca e carote, accompagnata da crostini oppure un panino integrale piccolo. Volendo si può aggiungere una porzione di pesce o carne magri lessati da accompagnare alla vellutata. A cena sarebbe bene evitate i legumi ed aggiungere alle vellutate (si può ovviamente optare per altre verdure), dei semi di papavero, di chia, di zucca che sono ricchi di sali minerali e fibre. In alternativa è possibile variare con carne e pesce magri cotti in modo semplice, oppure due uova sode o una porzione di formaggio magro accompagnati da verdure ed una fetta di pane integrale.

E’ importante sempre sottolineare che  prima di variare la propria alimentazione è bene consultare il proprio medico o uno specialista

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg