Creatività e cultura lungo la famosa Hollywood Boulevard.

Sarà presentata a breve la nuova collezione del direttore creativo Alessandro Michele, intitolata proprio "Gucci Love Parade", che sfilerà il 2 novembre 2021 a Los Angeles.

Dal 2020, la maison fiorentina, ha deciso di abbandonare la modalità classica di presentazione delle collezioni durante le fashion week, decidendo così di organizzare due appuntamenti all'anno, in luoghi sempre diversi, per presentare le novità e collezioni di stagione.

Per questo appuntamento si sbarca a Losa Angeles, e la sfilata avrà anche l’obiettivo di supportare, attraverso una serie di donazioni, le esigenze della città, supportando le persone senza fissa dimora e progetti per la salute mentale.

Da una nota della maison infatti si legge:

"E’ orgogliosa di mettere in risalto il connubio tra creatività e cultura nella città di Los Angeles, che si prepara alla rinascita dopo la pandemia. Nell'ambito del programma Gucci Changemakers promosso da Gucci Equilibrium, la maison offrirà un contributo sostanziale alle comunità di Los Angeles e Hollywood con una donazione volta a supportare le esigenze cruciali della città: le persone senza fissa dimora e la salute mentale".

Probabilmente nell’occasione si approfitterà anche per celebrare il successo del “Gucci Osteria di Beverly Hills”, un ristorante che si trova sopra il negozio di Rodeo Drive e che ha appena conquistato la sua prima Stella Michelin dopo poco più di un anno dalla sua apertura.

Un marchio in evoluzione. Francobollo per i 100 anni della maison

Fondata a Firenze nel 1921, da Guccio Gucci, per la produzione di articoli di pelletteria, guanti e valigeria. Nel 1923 il primo marchio della casa di moda riportava semplicemente il nome del suo fondatore nel carattere calligrafico. Dopo un’importante esperienza lavorativa all’estero nel 1934 fu introdotto il marchio del fattorino con una valigia e una borsa da viaggio. Nel 1955 al marchio preesistente si sostituisce un cavaliere in armatura, sempre con una valigia e una borsa da viaggio, al di sopra del cavaliere, una rosa ed un timone a simboleggiare rispettivamente la raffinatezza e l’imprenditorialità della famiglia. Nel 1958 accanto al simbolo del cavaliere fu affiancato il logotìpo. Nel 1960 Aldo Gucci, uno dei tre figli di Guccio, disegna il simbolo con le due “G” incrociate, un evidente riferimento alle iniziali del padre e fondatore della casa di moda.

Gucci celebra quest’anno i 100 anni della sua fondazione. Per l’occasione è stato stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato spa un francobollo, dal valore di 1,10 euro, che raffigura un particolare dell’iconica stampa Flora, realizzata da Vittorio Accornero de Testa nel 1966, su cui compaiono il logo del centenario dell’azienda e la leggenda “Dal 1921”, anno appunto della fondazione della maison.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg