La nuova capsule collection, con collaborazioni e i capi esclusivi, in edizione limitata.

Già il 25 settembre scorso, attraverso un evento digitale, Moncler Genius era riuscito a ridefinire il concetto di collaborazione offrendosi alla visione di diversi creativi, superando l’idea delle classiche sfilate e unendo cinque città di tutto il mondo in una perfetta sincronizzazione di stile.

Ora Moncler House of Genius, lancia un progetto che all’interno di uno spazio fisico moderno e creativo combina spirito di condivisione ed estetica del brand.

Curata e progettata da David Fischer, fondatore e CEO di Highsnobiety, la capsule collection Moncler House of Genius si caratterizza per una serie di collaborazioni e di capi in edizione limitata. L’idea è quella di farci entrare nell’universo del brand e riscoprirne l’autenticità e creatività che lo hanno reso un leader del settore.

L’iniziativa tra l’altro vede anche l’installazione di alcuni spazi dedicati all’interno di sedici boutique e pop-up store a Londra, Seoul, Shanghai e New York, spazi pensati con allestimenti quasi surreali e futuristici, dove il distintivo colore giallo si integra a superfici specchiate ispirate a un rifugio di montagna.

In tutti i punti vendita si potranno acquistare gli articoli delle passate collezioni come Moncler JW Anderson, Moncler 1952 Uomo e Donna, Moncler Grenoble, Moncler HYKE, Moncler Craig Green, Moncler 1017 ALYX 9SM, Moncler FRGMT Hiroshi Fujiwara e Moncler Palm Angels.

Le collaborazioni

Oltre a queste linee, sarà presente anche una capsule collection esclusiva di capi d’abbigliamento, accessori, gadget e oggetti da collezione come i dieci city patch rimovibili da applicare a piumini e gilet per giocare con personalizzazioni inedite e che si ispirano alla voglia di viaggiare ed esplorare il mondo, visione tipica del progetto Moncler Genius.

Inoltre in un’ottica di un’economia circolare, alcuni modelli sono stati realizzati con tessuti di recupero, con fodere interne in nylon riciclato. Anche il packaging è prodotto con materiali sostenibili, utilizzando carta proveniente da foreste gestite responsabilmente e altri materiali riciclati.

Come dicevamo grazie a David Fischer, House of Genius ha stretto una serie di collaborazioni con alcuni tra i brand più interessanti della scena internazionale. Per esempio i maglioni del brand canadese Kanata, in puro stile Cowichan Valley o l’orologio G-Shock powered di Casio, personalizzato in esclusiva per House of Genius con due varianti di cinturini. Fujifilm per una fotocamera istantanea.

Estremamente interessante è la collaborazione con Chen Peng, che ha dato vita a una line up di articoli riciclati con silhouette d’archivio reinterpretate e con HOKA, che ha portato le sue conoscenze nel campo degli sport alpini e dando vita ad una versione speciale della scarpa da corsa Mafate Speed 2 che combina estetica e funzionalità.

Il brand ha deciso di sostenere il progetto #Togetherfortomorrow, promosso da Camera Nazionale della Moda Italiana e Camera Moda Fashion Trust, per sostenere i designer emergenti e il loro orientamento professionale. Qualora si voglia contribuire con una donazione o avere informazioni, tutto il packaging Moncler House of Genius sarà dotato di un tag con codice QR.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg