Valerio Staffelli di Striscia la Notizia torna a parlare del tapiro ad Ambra e si difende: "Non l'ho aggredita"

Si continua a parlare del Tapiro ad Ambra Angiolini dopo circa un mese dalla vicenda. Valerio Staffelli ha rotto il silenzio sulla consegna fatta all'attrice dopo la rottura con Massimiliano Allegri. In una intervista rilasciata al settimanale Chi, diretto da Alfonso Signorini, l'inviato di Striscia la Notizia ha raccontato la sua verità facendo chiarezza sulle accuse ricevute negli ultimi tempi. Ha raccontato che la decisione di dare il Tapiro ad Ambra Angiolini e non all'allenatore della Juventus, che l'avrebbe tradita con un'altra donna e sono emersi nel frattempo nuovi dettagli al riguardo, non è stata una posizione sessista nella maniera più assoluta: "Abbiamo deciso di andare da Ambra perché il tapiro viene tradizionalmente consegnato al presunto attapirato, non abbiamo mai fatto distinzione tra uomini e donne".

Ha aspettato, insieme alla troupe di Striscia la Notizia, che la Angiolini uscisse dall'emittente radiofonica dove lavora. Una volta salita in macchina gli si è avvicinato con garbo per chiedere se poteva consegnarle il premio: "Avrebbe potuto mettere in moto e andarsene, ma lei è scesa dalla macchina".

Tapiro Ambra Angiolini, Valerio Staffelli confessa: “Ci aspettavamo che chiarisse”

Nei giorni successivi alla consegna del Tapiro ad Ambra, sono intervenuti i legali della Angiolini, la figlia Jolanda e anche Striscia la Notizia che ha mandato in onda, in un nuovo servizio ancora disponibile sul sito, i retroscena del momento a telecamere spente. Nell'intervista alla rivista Chi Valerio Staffelli ha inoltre spiegato che non si aspettava che sarebbe generata una polemica del genere. Pensava, in realtà, che Ambra Angiolini facesse chiarezza sulla presunta aggressione ricevuta da parte sua:

Ci aspettavamo che Ambra in radio chiarisse, dicendo che io non l'avevo aggredita e che si era spiegata al telefono con Vanessa. Addirittura i suoi avvocati hanno minacciato di querelarci per l'intromissione nella sua vita privata

La vicenda finirà presto nelle aule del tribunale?

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/09-09-2021/1631219038-53-.png