Antiossidante, neuroprotettivo, energizzante: tutti i benefici per la salute e per la forma fisica.

Il tè verde, che proviene dalla pianta Camelia Sinensis, oltre ad essere una gustosa bevanda, può considerarsi un prezioso alleato per la salute, un vero e proprio medicinale naturale. I giapponesi per esempio lo utilizzano da secoli ed ora anche la scienza ne conferma le sue proprietà ritenendolo una delle bevande più salutari.

Infatti, il tè verde è ricco di antiossidanti, tra cui flavonoidi e polifenoli, vitamine A e B e minerali, fluoro, zinco, manganese. Tutte sostanze che contribuiscono a tenere il corpo in salute, giovane e in forma. Aiuta a migliorare le funzioni cerebrali e addirittura riuscendo a regolare i livelli di colesterolo nel sangue, contribuisce ad allontanare il rischio di tumori e malattie cardiovascolari.

Molti studi sembrano aver dimostrato che il tè verde ha anche il potere di stimolare il metabolismo. Quindi, bere il tè verde limiterebbe l’assorbimento dei grassi e aiuterebbe a bruciarli. Inoltre è un ottimo lleato di bellezza per la tua pelle e per i tuoi capelli, prevenendone la caduta.

Benefici

Molteplici sono i benefici derivanti da un uso del tè verde. Di seguito ne citeremo alcuni per i quali sono disponibili studi scientifici presenti nella letteratura medica internazionale più autorevole.

Riduzione del colesterolo

Il tè verde presenta molte sostanze antiossidanti, principalmente flavonoidi e catechine che contribuiscono a sostenere le funzioni cardiache e concorrono al mantenimento di un buono stato di salute. Queste sostanze riducono inoltre i livelli di colesterolo LDL e di trigliceridi. In particolare le catechine sono anche in grado di inibire l’ossidazione del “colesterolo cattivo”, LDL, che è la vera causa dell’irrigidimento delle pareti arteriose.

Prevenzione del sovrappeso

Un'altra proprietà attribuita al tè verde è quella dimagrante. Gli infusi di tè verde sono infatti spesso usati come coadiuvanti per la perdita di peso. Il tè verde sembrerebbe stimolare le cellule responsabili dell’accumulo dei grassi, favorendone il rilascio e contemporaneamente garantendo un consumo maggiore di grassi da parte dell’organismo. Diversi studi dimostrano che questa bevanda può favorire la riduzione del grasso corporeo, specialmente nella zona addominale. Come risultato si riduce la “massa grassa” complessiva.

Riduzione del rischio cardiovascolare

Le malattie cardiovascolari, comprese le malattie cardiache e l’ictus, sono le principali cause di morte in tutto il mondo. Gran parte delle patologie si originano da una lesione dell’endotelio vascolare. Le catechine sono in grado di proteggerlo in modo efficace. Questo porta ad avere un buona protezione da ipertensione, aterosclerosi, trombosi, infarto del miocardio ed ictus.

Malattie neurodegenerative

L’Alzheimer è una malattia neurodegenerativa e la causa più comune di demenza negli anziani. Così anche il Parkinson, è un’altra malattia neurodegenerativa molto comune. Alcuni studi condotti in merito, hanno dimostrato che i le catechine presenti nel tè verde possono avere vari effetti protettivi sui neuroni, possibilmente riducendo il rischio di demenza.

Protezione della cute

L’esposizione ai raggi ultravioletti ed alcuni agenti chimici, oltre a provocare l’invecchiamento della pelle e le macchie, possono favorire anche l’insorgere di tumori cutanei. Diversi studi hanno dimostrato l’azione protettiva delle catechine anche a livello cutaneo, prevenendo sia l’invecchiamento che i tumori della pelle.

Protezione dal cancro

Secondo studi scientifici, il tè verde si rivela un prezioso alleato anche contro i tumori. Le ricerche effettuate hanno collegato i composti del tè verde ad un ridotto rischio per alcuni tipi di cancro, come quello al seno, alla prostata, al colon retto, tumori della pelle ed anche il cancro all’utero.

Prevenzione del diabete di tipo 2

l diabete di tipo 2 comporta livelli elevati di zucchero nel sangue, che possono essere causati dalla resistenza all’insulina o dall’incapacità di produrre insulina. Studi condotti dimostrano che il tè verde può migliorare la sensibilità all’insulina e ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

Controindicazioni

Nonostante le sue proprietà benefiche, un uso eccessivo di tè verde può causare irritabilità e insonnia e favorire l’ulcera. Un consumo fino a 3 tazze al giorno non comporta effetti nocivi o dannosi per la salute. Tuttavia se ne consiglia un uso moderato, poiché se consumato in eccesso può dare problemi a chi soffre di insonnia, di palpitazioni, aritmie, pressione alta, ansia e nervosismo.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg