Quando la moda non è solo lusso ma anche attenzione per l’ambiente.

Oggi a far parlare di sé è la classica sneaker Hogan, nata nel 1986. In questi anni il marchio del gruppo Tod’s si faceva largo sul mercato con un prodotto che ben presto divenne di “lusso”.

La nuova scarpa Hogan, si inserisce in un progetto teso a favorire un importante tema che sta coinvolgendo anche il mondo della moda, quello della sostenibilità. La nuova scarpa Hogan infatti, è stata realizzata con un particolare materiale, composto da pellami rigenerati e plastiche riciclate, caratterizzate da uno speciale design 3D delle suole, anche queste realizzate recuperando scarti industriali.

L’azienda vuole offrire prodotti di eccellenza, che pur mantenendo la tradizionale qualità, siano in sintonia con i tempi.

Così Andrea Della Valle, il presidente della società Tod’s: “Il lusso oggi è grande qualità ed esclusività, ma è anche capacità di saper creare emozioni, condividere esperienze e valori, con oggetti unici che durino nel tempo”.

Aggiunge: “Dal 1986 a oggi la Traditional non è mai uscita di scena, come molti altri modelli iconici di Hogan, a partire dalla Interactive. A ogni stagione cambiava i pellami o i colori, ma la scarpa era esattamente la stessa. Serviva un piccolo grande cambiamento e non poteva che essere all’interno del nostro progetto 3R, presentato in febbraio e che segnerà il futuro a breve, medio e lungo termine di Hogan”.

Questa nuova collezione Hogan-3R, dunque, è realizzata con un grande rispetto verso la nostra terra ed utilizzano il principio delle tre “erre” che stanno per Riciclare, Riutilizzare e Ridurre.

Della Valle spiega anche, per chiarezza, che quello della sostenibilità è un processo in divenire, poiché ora nulla è riciclabile al 100%, ma l’impegno della Tod’s sarà costante:

“Promuovere processi innovativi è da sempre parte integrante della nostra filosofia. Continueremo a sviluppare progetti in questa direzione e allargheremo la collezione Hogan-3R a più merceologie, come già fatto questa stagione con alcuni capispalla”.

Infatti, le nuove scarpe si abbinano perfettamente ai montgomery con cappuccio in panno di lana riciclata anch’essa e bomber unisex da indossare su giacche-camicia trapuntate, realizzate in fibre rigenerate e piuma sintetica. Anche leggeri piumini oversize, sono in nylon in poliestere biologico repellenti all’acqua.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg