Ottimo alleato delle diete dimagranti e particolarmente indicato a combattere la ritenzione dei liquidi, la cellulite. Protegge li sistema immunitario, il colon e riduce il diabete.

Alimento ricco di proprietà benefiche, contiene molti sali minerali come magnesio, potassio, rame, calcio e ferro. Essendo un alimento ipocalorico è particolarmente indicato nelle diete ed è anche molto saziante. E’ un frutto di stagione da fine novembre e lo troviamo sia nella versione rosa che in quella gialla.

Pompelmo: proprietà benefiche

Vediamo insieme quali sono le sue proprietà.

Rinforza le difese immunitarie

Soprattutto se si mangia a colazione, o se si beve un buon succo, rinforza l’organismo contro virus e batteri. Le vitamine contenute sono infatti efficaci contro le infezioni batteriche.

Aiuta l’apparato digerente

Tanto il succo quanto il frutto sono efficaci per un’azione disinfettante dell’intestino ed aiutano a digerire, per questo ne consiglia il consumo a fine pasto. Il pompelmo in effetti stimola la secrezione dei succhi gastrici grazie alle fibre alimentari, aiutando a digerire meglio le proteine. 

Aiuta a prevenire i calcoli renali

Diversi studi hanno dimostrato che l’acido citrico presente nel pompelmo può essere efficace nel prevenire i calcoli renali. Si è scoperto infatti che l’acido citrico presente nel frutto è in grado di legarsi con il calcio nei reni facilitandone l’espulsione. Inoltre l’acido citrico è in grado di aumentare la quantità ed il pH delle urine creando un ambiente meno favorevole alla formazione di calcoli renali.

Combatte insonnia e fatica

Se si beve un succo di pompelmo prima di andare a dormire, grazie al triptofano, favorisce il relax e aiuta a dormire sonni tranquilli. Non solo, il pompelmo presenta un enzima, il nootkatone che favorisce i processi di energia del corpo ed aiuta ad aumentare il metabolismo. Un toccasana contro spossatezza e stanchezza.

Funge da analgesico

Se si aggiunge un cucchiaio di succo di pompelmo in una tazzina di caffè, diventa un ottimo analgesico con poche controindicazioni.

Ottimo contro il diabete

La presenza di flavonoidi, che regolano i livelli di zucchero nel sangue, lo rendono un valido alleato anche contro il diabete, contribuendo a limitare picchi glicemici.

Amico del cuore

Il pompelmo aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, prendendosi così cure della salute del cuore e del sistema cardiovascolare. L’elevato contenuto di potassio aiuta contro l’ipertensione arteriosa.

Semi di pompelmo: i benefici

I semi del pompelmo grazie al loro forte potere antiossidante e antinfiammatorio favoriscono la naturale azione antibatterica dell’organismo e svolgono anche un’azione antiallergica.

Per facilitare l’assunzione dei semi di pompelmo, sono disponibili sul mercato i loro estratti, che si possono consumare in diverse occasioni durante la giornata e sfruttare tutte le loro proprietà benefiche. Infatti gli estratti di semi di pompelmo sono utilizzati per combattere il mal di gola, contrastare il raffreddore o anche come rimedio per l’otite, come alternativa agli antibiotici per la cistite, come cura per la colite.

Pompelmo e farmaci: le controindicazioni

Ci sono alcune terapie farmacologiche con le quali si deve prestare attenzione al consumo del pompelmo. Infatti l’azione di alcuni farmaci può essere influenzata dall naringina, sostanza responsabile del gusto amaro tipico del pompelmo. Questa causa un lento smaltimento dei farmaci e una loro permanenza eccessiva nell'organismo. Statine, agenti immunosoppressori, anti-ritmici, antibiotici, bloccanti del canale del calcio, questi alcuni dei farmaci che potrebbero non funzionare a dovere se si assume pompelmo in dosi eccessive. In ogni caso è sempre bene consultare un medico.

Leggi anche...

Redattore

https://www.leinews.it/immagini_soggetti/04-10-2021/1633381084-489-.jpg